MOBILI, DIPINTI E SCULTURE: RICERCA E PASSIONE IN UNA COLLEZIONE FIORENTINA

16 OTTOBRE 2019
Asta, 0313
120

Bottega lombarda, met sec. XV

Stima
6.000 / 9.000

Bottega lombarda, metà sec. XV

CROCE ASTILE

bronzo e rame dorati su struttura in legno, cm 46x38x9,5

montata su base in legno tornito, alt. cm 21

 

Lombard workshop, mid 15th century

A PROCESSIONAL CROSS

gilded bronze and copper on a wooden structure, cm 46x38x9,5

mounted on a wooden base, ht. cm 21

 

Bibliografia di confronto

O. Zastrow, Capolavori di oreficeria sacra nel Comasco, Como 1984, pp. 27-33 nn. 16-18;

Quando ritrovo qualcosa di bello... Croci, campane e altri oggetti liturgici (cat. della mostra, Firenze Museo Casa Siviero), Firenze 2012, pp. 36-37

 

La croce, caratterizzata dall’espansione ovale all’incrocio dei bracci e da terminali polilobati, tipologia tipica dell’area lombarda nel corso del Quattrocento, presenta sul recto il Crocifisso attorniato dal Battista, i dolenti e la Maddalena, e sul verso il Padre Eterno benedicente al centro e i simboli degli evangelisti alle estremità (mancante l’aquila alla sommità, simbolo dell’evangelista Giovanni). L’esemplare in oggetto, al pari di un’analoga opera conservata al Museo Casa Rodolfo Siviero di Firenze (n. inv. 13C), mostra notevoli affinità strutturali e decorative con un folto gruppo di croci processionali realizzate in Lombardia dalla metà del Quattrocento, raccolte nei musei diocesani di Milano, Verona e del comasco.