ARCADE | Argenti, libri, porcellane e maioliche

30 -  31 MAGGIO 2019  
SETTE PIATTI, MANIFATTURA CLERISSY A MOUSTIER, INIZI SECOLO XVIII
494

SETTE PIATTI, MANIFATTURA CLERISSY A MOUSTIER, INIZI SECOLO XVIII

in maiolica dipinta in monocromia azzurra in due toni. La forma è rotonda con cavetto poco profondo e tesa obliqua e breve, l’orlo arrotondato. Al centro del cavetto un emblema nobiliare sormontato da corona marchionale cimata da quattro fioroni alternati a dodici perle disposte a tre a tre in quattro gruppi piramidali; al di sotto della corona si scorge uno stemma inquartato: al primo e quarto interzato in fascia con stella fascia e rincontro di leone; al secondo e al terzo contro inquartato di stella a otto punte e monte a sei cime; l’emblema è circondato da cartouche con nastri e ghirlande. La manifattura Clérissy nasce a Moustiers alla metà del secolo XVII e produce faïence alla maniera dell’Italia. All’inizio del settecento la produzione a gran fuoco vede l’impiego di tre tipologie di decori: a camaieu, con scene istoriate, di solito con soggetti tratti dalle incisioni di Antonio Tempesta, e infine i decori armoriali; diam. cm 24,2

 

A GROUP OF SEVEN PLATES, WORKSHOP CLERISSY A MOUSTIER, EARLY 18TH CENTURY

 

Bibliografia di confronto

C. Vignon, Masterpieces of French Faïence. Selections from the Sidney R. Knafel Collection, D. Giles Ltd in association with the Frick Collection, p. 219 n. 90

Stima   800 / 1.200

451 - 460  di 484 Lotti
486
2.000 / 3.000
488
3.000 / 5.000
491
800 / 1.200
492
1.000 / 2.000
493
800 / 1.200
494
800 / 1.200
451 - 460  di 484 Lotti