ARCADE | Argenti, libri, porcellane e maioliche

30 -  31 MAGGIO 2019  
407

PIATTO, CASTEL DURANTE, BOTTEGA DI LUDOVICO E ANGELO PICCHI, 1550-1560 CIRCA

in maiolica decorata in policromia con arancio, verde, blu, nero, marrone e bianco. Il piatto ha un cavetto largo e profondo, una larga tesa obliqua con orlo arrotondato listato di giallo e un piede ad anello rilevato; il retro è profilato di giallo. La decorazione pittorica presenta una scena istoriata con un paesaggio marino con alte rocce sullo sfondo, mentre al centro è raffigurata Tisbe che, con le braccia aperte e il manto gonfiato dal vento, scopre il cadavere di Piramo, che si è ucciso credendola morta; il leone all’origine dell’equivoco è accucciato davanti al corpo, mentre un cavallo bianco è fermo alle spalle della donna. Sulla destra una fonte scorre presso il sepolcro di Nino, luogo del ferale appuntamento, dove è frettolosamente scritta l’epigrafe che descrive la scena in corsivo: “pirramo e Tisba”. La favola ovidiana, tratta probabilmente dalle Metamorfosi, fu spesso rappresentata in maiolica, come testimoniano i molti confronti noti; alt. cm 3,5, diam. cm 22, diam. piede cm 9,5

 

A PLATE, CASTEL DURANTE, WORKSHOP OF LUDOVICO AND ANGELO PICCHI, CIRCA 1550-1560

Stima  € 2.000 / 3.000

371 - 380  di 484 Lotti
404
€ 2.000 / 3.000
405
€ 2.000 / 3.000
406
€ 2.000 / 3.000
407
€ 2.000 / 3.000
408
€ 5.000 / 7.000
409
€ 2.000 / 3.000
410
€ 800 / 1.200
411
€ 600 / 900
412
€ 400 / 600
413
€ 800 / 1.200
371 - 380  di 484 Lotti

Top