Importanti maioliche rinascimentali

17 APRILE 2019  
37

BOCCIA, VENEZIA, DOMENICO DE’ BETTI DETTO MASTRO DOMENICO E COLLABORATORI, TERZO QUARTO SECOLO XVI

in maiolica dipinta a policromia su rivestimento a smalto spesso e brillante; alt. cm 29, diam. bocca cm 11,8, diam. piede cm 12,8

 

A BULBOUS JAR, VENICE, DOMENICO DE’ BETTI CALLED MASTRO DOMENICO AND COWORKERS, THIRD QUARTER 16TH CENTURY

 

Bibliografia di confronto

M. Vitali, Omaggio a Venezia. Le ceramiche della Fondazione Cini. I, Faenza 1998

 

La boccia ha corpo globulare e orlo “gittato” secondo le forme tipiche dei vasi cinquecenteschi veneziani.

La superficie è interamente decorata con tratti sinuosi di volute fogliate con fiori polipetali e campanule, frutti con piccole virgole incise a tratteggio sullo spesso smalto colorato di blu cobalto. Il fronte e il retro presentano due grandi medaglioni con cornice a cartouche centrati dai ritratti di giovinetto con cappello e di un vecchio barbato con berretto, su fondo dipinto di giallo con sottili righe parallele giallo ocra a dare profondità all’immagine.

Anche questo vaso, che per qualità e stile si può inserire nella produzione tipica della bottega veneziana, ha paralleli nelle migliori collezioni museali e in collezioni private, tra le quali ricordiamo i molti confronti nella Collezione Cini di Venezia.

Stima
€ 15.000 / 20.000

31 - 40  di 65 Lotti
32
€ 25.000 / 35.000
33
€ 12.000 / 18.000
34
€ 3.000 / 4.000
35
€ 3.000 / 4.000
36
€ 20.000 / 30.000
37
€ 15.000 / 20.000
38
€ 30.000 / 40.000
39
€ 30.000 / 40.000
40
€ 2.500 / 3.500
41
€ 8.000 / 12.000
31 - 40  di 65 Lotti

Top