ARCADE | DIPINTI DAL XIV AL XX SECOLo

26 FEBBRAIO 2019  
42

Attribuito a Francesco Chiarottini

(Cividale del Friuli, 1748-1796)

CAPRICCIO CON VILLA, MONUMENTO EQUESTRE E PERSONAGGI

tempera su tela, cm 166X141

 

Attributed to Francesco Chiarottini

(Cividale del Friuli, 1748-1796)

CAPRICE WITH VILLA, EQUESTRIAN MONUMENT AND FIGURES

tempera on canvas, cm 166x141

 

Dopo i soggiorni nell’Italia centromeridionale – da Bologna a Firenze, da Roma a Napoli – Francesco Chiarottini nel 1782 torna in patria arricchendo la sua ammirazione per Giambattista Tiepolo, conosciuto durante l’apprendistato a Venezia, con stimoli scenografici e prelievi “rovinistici” tratti dalla sua esperienza diretta sulle opere del Bibbiena, del Pannini e del Piranesi.

I pannelli decorativi qui offerti, rientrano nel suo ultimo decennio di attività, quando realizza per esempio le otto tele destinate a una delle stanze di Palazzo Trittonio Beretta di Udine (1788-90), raffiguranti prospettive architettoniche e fontane zampillanti: anche nel nostro caso una vivace pennellata, quasi a strappi, coniuga motivi paesaggistici con citazioni realistiche e nostalgie archeologiche di un certo effetto.

 

Stima   8.000 / 12.000

51 - 60  di 417 Lotti
51
1.000 / 2.000
52
4.000 / 6.000
53
4.000 / 6.000
54
3.000 / 5.000
55
5.000 / 8.000
56
12.000 / 18.000
57
8.000 / 12.000
58
4.000 / 6.000
59
4.000 / 6.000
60
6.000 / 10.000
51 - 60  di 417 Lotti