L'ARTE DI ORNARE I QUADRI: CORNICI ANTICHE E DELL'OTTOCENTO

18 APRILE 2018  
159

CORNICE, TOSCANA, SECONDA METÀ SECOLO XVI

sagoma a cassetta, battuta a gole lisce, profilo aggettante con strigliata e baccello che, in obliquo dal centro, si porta verso gli angoli segnati da una foglia aperta, gole lisce laccate, profilo dorato scende su fascia piatta laccata ad imitare il legno, abbellita, nei centri e negli angoli, da rabeschi floreali intagliati, applicati e dorati, fusarole separare da tre perle dorate, gole lisce laccate scendono a muro; doratura a guazzo in oro zecchino con preparazione a bolo rosso scuro; laccatura a tempera; ingombro cm 85x125,7, luce cm 50x90,7

 

Bibliografia

R. Lodi, La Collezione di Cornici. Catalogo N. 7, Modena 2001, n. 18

 

Questa bella cornice, espressione del manierismo maturo, si impone per la costruzione solida e imponente. L’eleganza, ritmata dal contrasto oro-lacca che crea l’effetto del legno, i rabeschi floreali della fascia nonché l’imponente baccellatura, in questo caso sviluppata in obliquo, testimoniano palesemente l’appartenenza alla Toscana.

 

Stima   4.000 / 6.000

151 - 160  di 204 Lotti
151
2.000 / 3.000
152
2.000 / 3.000
153
700 / 1.000
158
1.000 / 1.500
159
4.000 / 6.000
151 - 160  di 204 Lotti