LIBRI, MANOSCRITTI E AUTOGRAFI

14 FEBBRAIO 2018
Asta, 0244
4

(Manoscritto – Livorno – Epistolario) GIACOMO DA LIVORNO. Copialettere, provenienza toscana, ultimo quarto del XV secolo.

Stima
€ 1.000 / 1.200
Aggiudicazione:  Registrazione

(Manoscritto – Livorno – Epistolario) GIACOMO DA LIVORNO. Copialettere, provenienza toscana, ultimo quarto del XV secolo.

Manoscritto su carta in 8vo (213 x 150 mm), 120 carte numerate (assente la 13). Specchio di scrittura c. 150 x 90 mm, riquadrato. Testo su una colonna di 26 righe, in grafia minuscola corsiva in inchiostro bruno, incipit in grafia gotica in inchiostro rosso. Legatura coeva in pelle decorata a secco su tavolette di legno, borchie agli angoli, resti di fermagli. Varie tracce del tempo ma generalmente ben conservato.

Giacomo da Livorno (noto anche come Nanni Iacopo da Livorno) fu insegnante di grammatica e retorica a Lucca e a Volterra nella seconda metà del ‘400. Il presente manoscritto, che contiene una selezione di lettere in italiano e in latino (di cui una è la famosa “Invettiva di Marsilio Ficino a Guardavilla da Volterra”) era presumibilmente un testo da lui redatto che utilizzava per insegnare a scrivere lettere. Interessante manuale ad uso privato, con alcune graziose iniziali animate.

 

Lotto offerto con certificato di libera circolazione – This lot has a valid export license