MONETE MEDIOEVALI E MODERNE E UNA PRESTIGIOSA COLLEZIONE DELLA ZECCA DI SIENA E MONTALCINO

28 NOVEMBRE 2017
Asta, 0228
127

SIENA REPUBBLICA (1555 – 1557), CRAZIA (1555)

Stima
7.000 / 9.000
Aggiudicazione:  Registrazione

SIENA REPUBBLICA (1555 – 1557), CRAZIA (1555)

Mi gr. 0,80 D/ + • SENA • VETVS • CIVITAS • VIR lettera S fogliata accostata dalla data 15-55.  R/ lettera A cerchiata ALPHA • ET • W • PRINCIPIV • ET • FI croce fogliata. MIR 576 Toderi 83

Della massima rarità BB

Rappresenta l’ultimo nominale repubblicano emesso dopo la caduta della città avvenuta in data 21 aprile 1555. Secondo i capitolati dell’appalto della zecca in data 14 agosto 1555 la crazie avrebbero dovuto sostituire i bolognini in circolazione durante l’occupazione imperiale spagnolo-fiorentina per la presenza su quelle monete della scritta LIBERTA. Dopo la sua emissione la crazia venne approvata dai saggiatori di Firenze, senza tuttavia mai ricevere il permesso di libera circolazione nei territori fiorentini. La coniazione di questa moneta deve essere durata un solo semestre in quanto sono noti esclusivamente gli esemplari che riportano il 1555.