Auto Classiche

27 SETTEMBRE 2017
Asta, 0216
25

MG C ROADSTER (1968)

Stima
25.000 / 35.000
Aggiudicazione:  Registrazione

MG C ROADSTER (1968)

 

TELAIO N. TV24258300TV

 

MOTORE: 6 CILINDRI

CILINDRATA: 2912 CM3

POTENZA: 145 CV

CARROZZERIA: ROADSTER

 

Il Marchio MG è stato per molti anni uno dei più famosi, tra quelli specializzati nelle automobili sportive, ma è oggi quasi del tutto dimenticato. Creata nel 1922, dall’acronimo di Morris Garages, la MG infatti nacque come piccola azienda dedita alla modifica in chiave sportiva delle vetture di grande serie Morris.

Attraverso una successione di serie (dalla TA alla TF), negli anni ’40 del secolo scorso la MG ottenne un grande successo in molti mercati, soprattutto negli Stati Uniti. Queste arcaiche ‘Midget’ delle serie “T” vennero sostituite con la “A” del 1955 e poi con la “B” del 1962. Questa era una buona automobile biposto, costruita in versione spider e coupé, che però non poteva sviluppare appieno il suo potenziale a causa del piccolo motore quattro cilindri.

Per questo, nel 1967 fu approntata una nuova versione dotata di un motore a sei cilindri e tre litri derivato da una unità Austin. L’industria automobilistica inglese in quel periodo stava riorganizzandosi profondamente e quasi tutti i marchi stavano confluendo all’interno di una grande Holding: la British Motor Holdings appunto, poi diventata British Leyland. In quel contesto, le collaborazioni o contaminazioni tra i vari marchi erano all’ordine del giorno, e per questo fu possibile che la stessa nicchia di mercato potesse essere sfruttata da due vetture di marchio diverso come la Austin Healey prima e la MG C poi, accomunate dallo stesso motore.

Rispetto alla MG B, la C ricevette qualche aggiornamento per adeguare la parte ciclistica (freni e sospensioni) alle aumentate prestazioni, mentre l’interno fu leggermente arricchito, considerando che la vettura avrebbe avuto un prezzo più alto.

Questo modello, nato con un espediente per sfruttare una piccola nicchia di mercato, ha saputo comunque crearsi un grande seguito tra gli appassionati di spider inglesi, e con i suoi 4544 esemplari ha rappresentato un buon affare per la MG, che avrebbe poi chiuso i battenti alla fine degli anni ’70.

Oggi una MG C spider con guida a sinistra è una vettura poco diffusa, in grado di dare grandi soddisfazioni a chi ama le vetture sportive aperte di scuola inglese. La sua ridotta diffusione ne fa un oggetto molto particolare che riscuote sempre molto interesse da parte degli appassionati.

La vettura qui proposta è stata recentemente restaurata e si presenta in ottime condizioni. Rappresenta una buona occasione per entrare in possesso di una classica spider inglese, per di più in una versione particolare, più performante e rara.

La vettura è in ottime condizioni meccaniche, ma per sicurezza consigliamo all’acquirente di sottoporla a un controllo e di sostituire i fluidi, i filtri e particolari deperibili.