Libri, manoscritti e autografi

20 GIUGNO 2017
Asta, 0215
121

(Periodici – Illustrati 900) XXe Siècle. Paris, Éditions du Chronique du Jour, 1938-1973.

Stima
€ 2.500 / 5.000
Aggiudicazione:  Registrazione

(Periodici – Illustrati 900) XXe Siècle. Paris, Éditions du Chronique du Jour, 1938-1973.

65 volumi in folio (320 x 245 mm). Brossura editoriale illustrata e poi cartonato editoriale illustrato a partire dal n. 25. Qualche traccia d’uso ma nel complesso insieme molto ben conservato.

                     RARA SERIE COMPLETA dal primo numero del marzo 1938 al n. 59 del settembre 1985 di questa celebre rivista d’arte fondata nel 1938 da Gualtieri di San Lazzaro, ovvero Giuseppe Antonio Leandro Papa (1904-1974), scrittore ed editore italiano. “Rivista di lusso, pubblicata con cadenza irregolare, XXe Siècle, nelle intenzioni del suo ideatore, vuole essere una rivista di aggiornamento sulle tendenze dell’arte moderna e, al tempo stesso, un’opera bella da vedere come un’opera d'arte. Da questo principio nasce l'idea di inserire all'interno della rivista una grafica originale d’autore (litografie, pochoir, xilografie, linoleum), in modo da trasformarla in un’opera destinata al collezionismo. In tal senso, Gualtieri di San Lazzaro offre un contributo decisivo alla “democratizzazione” dell’arte moderna, offrendo degli originali d’artista a prezzi più accessibili di quelli delle opere d’arte degli stessi autori. Le stesse copertine diventeranno occasione per la realizzazione di piccole opere d’arte, come nel caso delle copertine disegnate appositamente da Arp, Mirò e Giacometti negli anni Cinquanta. Ogni numero era dedicato a un diverso argomento di attualità, con interventi di critici, artisti e letterati. Negli anni Settanta, alla serie della rivista si affianca una serie speciale di Hommages. Nel 1969 la rivista viene venduta all’imprenditore-editore americano Leon Amiel. Alla morte di Gualtieri di San Lazzaro la direzione della rivista passa ai suoi collaboratori Alain Jouffroy e Pierre Volboudt, poi al solo Jouffroy. Chiuderà nel 1981.” [Wikipedia].

La prima serie, pubblicata dal marzo 1938 al 1939, comprende 8 numeri in 6 volumi in brossura cui contribuirono con splendide grafiche originali stampate su cartoncino Man Ray, Kandinskij, Matisse, Mirò, Arp, De Chirico, Severini, Ernst ed altri. La nuova serie riprende nel 1951, comprende 59 volumi, e contiene copertine e grafiche originali (litografie, acqueforti, xilografie, ecc.) su cartoncino di: Moore, Arp, Marino Marini, Léger, Mirò, Calder, Giacometti, Vasarely, Tobey, Braque, Dubuffet, Picasso, Sonia Delaunay, Mondrian, Chagall, Fautrier, Capogrossi, Zao Wou-Ki, Hartung, Fontana, Vedova, César, Baj, Magritte e molti altri. I primi XIV volumi sono in brossura editoriale. Dal numero XV del giugno 1965 sono in cartonato editoriale con copertine e grafiche originali di Magritte, Chagall, Mirò, Marini, Masson, Sonia Delaunay, Capogrossi, Rothko, Chagall, Soulages, Agam, Calder, Henry Moore, Sutherland, Ernst, Lindner, Dorothea Tanning, Robert Indiana, Dalì, Baj, Rosenquist, Man Ray, Matta, Wilfredo Lam, Gentilini, Guttuso, Manzù, Greco.