MONETE E MEDAGLIE DA COLLEZIONE. DAL MEDIOEVO AL XX SECOLO

1 GIUGNO 2017
Asta, 0212
174

OTTO MEDAGLIE A TEMA RELIGIOSO

Stima
300 / 500
Aggiudicazione  Registrazione

OTTO MEDAGLIE A TEMA RELIGIOSO

REGNO DELLE DUE SICILIE, MEDAGLIA EX VOTO

opus L. Arnaud F. (1845) Aed.

STATO PONTIFICIO, PIO IX (GIOVANNI MARIA MASTAI FERRETTI 1846-1878) MEDAGLIA A. I.

opus Cerbara (1846) Ag mm 41 D/ PIVS IX P M EL DIE XVII COR DIE XXI IVN ANNO MDCCCXXXXVI Busto del Pontefice a s. R/ ROMAE PARENTES ARBITRIQVE GENTIVM Busti accollati dei santi Pietro e Paolo a d.

STATO PONTIFICIO, PIO IX (GIOVANNI MARIA MASTAI FERRETTI 1846-1878) MEDAGLIA STRAORDINARIA PER IL XVIII CENTENARIO DEL MARTIRIO DEI SANTI PIETRO E PAOLO OPUS ANONIMO (1867)

Ae D/ ROMAE PARENTES ARBITRIQVE GENTIVM Busti accollati dei santi Pietro e Paolo identificati dalle legende S PETRVS e S PAVLLVS

STATO PONTIFICIO, PIO IX (GIOVANNI MARIA MASTAI FERRETTI 1846-1878) MEDAGLIA CON LA CONSEGNA DELLE CHIAVI DEL PARADISO

(senza data), Ae

STATO PONTIFICIO, PIO VI (GIANNANGELO BRASCHI 1775-1799) MEDAGLIA PER L’APERTURA E CHIUSURA DELLA PORTA SANTA (1775)

Ag mm 43 D/ MARIVS CARD MAREFVSCVS ARCHIPRESB APE ET CLAVSIT Nello stemma sormontata dalla tiara e dalle chiavi SACRO SANCTA / LATERANENSIS / ECCLESIA / OMNIVM VRBIS / ETORBIS EC / CLESIARVM / MATER / ET / CAPVT R/ SEDENTE PIO VI PONT MAX ANNO PRIMO Porta Santa ai lati ANN IVB Sotto MDCCLXXV Rara

STATO PONTIFICIO, GREGORIO XVI (BARTOLOMEO ALBERTO CAPPELLARI 1831–1846)
MEDAGLIA STRAORDINARIA

opus N. Cerbara e F. Rom (1845) Aed D/ MARIA DOMINA NOSTRA A LAMPEDUSA IN ORA LIGUR Santa Caterina della Sapienza e la Vergine con Bambino a mezza figura di fronte. Esergo FERDINAND A SAB R P DUC IAN IOANNES ARNALDI DEDIC. R/ Nel giro AN XV SAC PRINC GREGORIO XVI. Nel campo scritta in sei righe

Commemora l'incoronazione con corona d'oro della Beata Vergine di Lampedusa , venerata a Castellano, in Liguria, su intervento di Mons. G. Battista Amaldi Vescovo di Spoleto, nato a Castellano, e per concessione di Gregorio XVI

STATO PONTIFICIO, PIO VII (BARNABA GREGORIO CHIARAMENTI 1800-1823) MEDAGLIA PER LA RESTITUZIONE ALLO STATO PONTIFICIO DELLE SUE PROVINCE

 opus Francesco Brandt (1815) Ag mm 42 D/ PIVS SEPTIMVS PONT MAX ANNO XVII Busto del Pontefice a d. Sul taglio BRANDT F. R/ Personificazione delle Province sormontate da chiavi decussate dello Stato Pontificio. Esergo BONONIA FERRARA AEMILIA / PICENO BENEVENTO FREGELLIS / PONTIFICIAE POTESTATI / RESTITVTIS / AD MDCCCXV / BRANDT F.

LEOPOLDO II DI LORENA (1824-1859), MEDAGLIA DI BENEMERENZA AI SOCI DELLA SOCIETÀ DI S. GIOVANNI BATTISTA

opus Giuseppe Nannucci (1828) Mb D/ PRAESIDIVM ET DVLCE FLORENTIAE DECVS Figura eretta di San Giovanni Battista Sotto G NANNVCCI F R/ Su 7 righe LEOPOLDO II M E D PIO MVNUFICO CLARO OB MVLTA IN SE COLLATA BENEFICIA SOCIETAS FLOR S IO BAPTISTAE Esergo SOCIIS HONORANDIS / AN MDCCCXXVIII

Turr. I, 44 Patina iridescente

Nel 1833 Leopoldo II, in occasione del suo secondo matrimonio, volle che la ricorrenza della Festa di San Giovanni risultasse di inaudita “splendidezza”. Fu solo con il ritorno dei Lorena nel 1814 infatti che la ricorrenza patronale, dopo gli anni di interruzione a seguito della invasione del 1799, riprese in parte la tradizionale connotazione di fasto e raffinatezza. La Società di San Giovanni per questo finì per configurarsi come una delle istituzioni più vicine alla realtà spirituale e sociale di Firenze.

SPL/FDC (8)