Stampe e disegni dal XVI al XX secolo

20 GIUGNO 2017
Asta, 0209
251

LES MAÎTRES DE L’AFFICHE. 1895/1900

Stima
€ 10.000 / 15.000
Aggiudicazione:  Registrazione

LES MAÎTRES DE L’AFFICHE. 1895/1900

Raccolta completa ed omogenea in 5 volumi in-folio (mm

403x315) di 256 tavole litografiche entro le legature originali.

“Les Maîtres de l’Affiche” costituisce la più completa e

rappresentativa rassegna dei manifesti de La Belle Epoque

stampata in forma di riduzione litografica. Ideata e curata da

Jules Chéret e stampata da Imprimerie Chaix (di cui Chéret

fu direttore artistico), l’opera venne offerta in sottoscrizione

agli abbonati per 60 mesi, dal Dicembre 1895 al Novembre

1900, in 4 tavole mensili sciolte al prezzo di 2,50 franchi al

mese, per un totale di 240 tavole. Alle tavole editoriali se ne

aggiunsero altre 16 speciali, nei mesi di Dicembre, Giugno e

Marzo degli ultimi tre anni di pubblicazione, che non furono

riproduzioni di manifesti, bensì realizzate espressamente

per la pubblicazione da disegni dallo stesso Chéret (7

tavole), da Steinlen, Willette, Ibels, de Feure, Crafty,

Berthon e Leandre.

Alla fine di ogni anno veniva offerta agli abbonati la legatura

disegnata da Paul Berthon, al prezzo di 8 franchi.

In qualità di direttore artistico, Chéret dominò la serie

inserendo una sua tavola ogni mese per un totale di 67

tavole (incluse le tavole speciali).

I maggiori artisti ed illustratori del tempo furono coinvolti

nel progetto, fra questi (oltre a quelli citati per le tavole

speciali), Toulouse-Lautrec, Mucha, Bonnard, Denis,

Vallotton, Forain, Caran d’Ache, Ibels, Boutet de Monvel,

Grasset, Penfield, Parrish, Bradley.

Ogni tavola reca in basso a destra il timbro a secco della

stamperia disegnato da Chéret (Lugt 1777c).

“Les Maîtres de l’Affiche” è dunque un opera di grande

valore artistico e documentale che ha da sempre rivestito

grande interesse per i collezionisti, anche in virtù del fatto

che di molte tavole non è mai stato reperito l’omologo

manifesto nel formato originale. Così anche tavole singole

hanno raggiunto quotazioni molto elevate ed in costante

ascesa.

Tavole con margini editoriali e veline di protezione. Tavole e

legature in ottima conservazione.

(5)