Stampe e disegni dal XVI al XX secolo

Stampe e disegni dal XVI al XX secolo

Asta

FIRENZE
Palazzo Ramirez-Montalvo
Borgo degli Albizi, 26
20 GIUGNO 2017
ore 15.30

Esposizione

FIRENZE
16-19 Giugno 2017
orario 10-13 / 14–19 
Palazzo Ramirez-Montalvo
Borgo degli Albizi, 26
info@pandolfini.it

Tutte le categorie

Visualizzazione tipo lista
Visualizzazione tipo griglia
1 - 30  di 241 LOTTI
Bazzicaluva, Ercole
123

Bazzicaluva, Ercole

Bazzicaluva, Ercole

(Pisa 1610 ca. – post 1638)

DIVERSI PAESAGGI IN LARGHEZZA. 1638

Serie di 10 tavole incise all’acquaforte. mm 175x255 ca. ciascuna.

TIB 44/20, 6, 8-13, 15-17.

Rara serie dedicata nel frontespizio, datato “24 ottobre 1638”, a

Ferdinando II Granduca di Toscana.

Il presente esemplare, sebbene mancante di alcune tavole,

costituisce quello più completo finora conosciuto. Facendo

seguito a quanto già testimoniato da Carl Heinrich von Heinecken

nel “Dictionnaire des artistes” (1778 – 1790), Bartsch e Le Blanc

riferiscono che la serie dovrebbe essere composta da 12 fogli.

Tuttavia Bartsch ne descrive solo 9, descrivendo inspiegabilmente

a parte una tavola che di sicuro appartiene alla serie (TIB 44/20,

6) e presente nel nostro esemplare. Delle 9 tavole descritte da

Bartsch una manca al nostro esemplare, che invece ne include

una sconosciuta.

Frontespizio nel II stato su 2 (non censito da Bartsch) con l’indirizzo

Gian Giacomo de Rossi.

Bellissime impressioni stampate su carta vergellata con filigrana

(su 5 fogli) “Giglio entro un cerchio singolo sormontato da corona”

(cfr. Heawood, 1641). Grandi margini irregolari, lievi tracce di

ossidazione, alcune più marcate sul frontespizio.

(10)

Stima   2.000 / 3.000
Aggiudicazione:  Registrazione
Bossi, Benigno
124

Bossi, Benigno

Bossi, Benigno

(Arcisate 1727 – Parma 1792)

FISIONOMIE POSSIBILI. PARTE

PRIMA. 1775/76

Serie completa ed omogenea di 14 acqueforti

(inclusi due frontespizi). mm 117/123x85/89.

Le Blanc, 129/140. Gallina, Tav4 e segg.

Edita da Gioacchino Bettalli a Milano nel 1776.

Il frontespizio figurato è nel I stato su 2, non

censito dai repertori, prima dell’indirizzo di

Bettalli; tutte le altre tavole nello stato unico

conosciuto.

Ottime impressioni stampate con

inchiostrazione nitida e contrastata. Grandi

margini oltre l’impronta della lastra nel

frontespizio e margini di 2/7 mm oltre

l’impronta della lastra per le altre tavole, ottima

conservazione.

(14)

Stima   600 / 900
Brustolon, Giambattista
125

Brustolon, Giambattista

Brustolon, Giambattista

(Venezia 1726 – 1796)

DUE VEDUTE DI VENEZIA

Tavole dal “Prospectum aedium viarumque insignorum urbis

venetiatrum”. 1763

La sagra notturna di Santa Marta. Acquaforte. mm 320x455.

Succi (Veneti), 54. III stato su 4.

La regata da ca’ Balbi a Rialto. Acquaforte. mm 325x464.

I stato su 4.

Bellissime impressioni. Grandi margini, alcune pieghe leggere,

minima abrasione da Lepisma Saccharina sulla prima tavola e

piccolo foro di tarlo sulla seconda.

(2)

Stima   600 / 800
Aggiudicazione:  Registrazione
Callot, Jacques
126

Callot, Jacques

Callot, Jacques

(Nancy 1592 – 1635)

DIVERSE VEDUTE DESIGNATE IN FIORENZA.

1618

Serie completa ed omogenea composta da 10 tavole incise

all’acquaforte ed un frontespizio inciso da Francois Collignon

(Meaume, 1187). mm 116x250 ca. ciascuna.

Lieure, 268/277.

Ciascuna tavola reca in basso la firma incisa dell’artista e l’excudit

di Israel.

Serie fondamentale nella produzione già artisticamente compiuta

di Jacques Callot, dedicata a Giovanni de Medici. Otto tavole

descrivono con precisione topografica, il corso dell’Arno a sud

di Firenze, le restanti due sono vedute fantastiche di mare, una

della quali ripresa poi nel 1623 ne La Grand Rocher (Lieure, 512).

Frontespizio nel II stato su 2, le tavole nel II stato su 2 o su 3 con

l’excudit di Israel e prima del numero.

Esemplari di notevole pregio per la qualità delle impressioni e

lo stato di conservazione. Ottima impressione stampate con

inchiostrazione nitida e brillante su carta vergellata con filigrana

“Armi del Cardinale Bouillon” (Heawood, 691. Gaudriaut, 72) e

contromarca “Lettere”. Ampi margini, ottima conservazione”.

(11)

Stima   1.000 / 1.500
Aggiudicazione:  Registrazione
Callot, Jacques
127

Callot, Jacques

Callot, Jacques

(Nancy 1592 – 1635)

VARIE FIGURE DI GOBBI. 1616

Serie completa ed omogenea di 20 tavole e un frontespizio.

Lieure, 279 407/426.

Esemplare completo molto raro contenente la prima tavola

(Lieure, 407. R.R. Très rare) che normalmente è mancante in

quanto, secondo Meaume, la lastra andò dispersa pochi anni dopo

la sua realizzazione e non fu mai sostituita. Il frontespizio nel I stato

su 2 prima dell’ excudit di Silvestre e le tavole nel I stato su 2 prima

della numerazione.

Ottime impressioni stampate su sottile carta vergellata. Grandi

margini, tavole leggermente brunite con tracce di foxing e tracce

d’uso, lievi mancanze ai margini. Contenute in album (mm

260x305) in velluto e fregi in bronzo.

Stima   1.200 / 1.800
Aggiudicazione:  Registrazione
Callot, Jacques
128

Callot, Jacques

Callot, Jacques                                                          
 (Nancy 1592  1635)                                                      
 LA FIERA DELLIMPRUNETA. 1620                                              
 Acquaforte. mm 420x647.                                                  
 Lieure, 361.                                                        
Esemplare dalla prima lastra incisa a Firenze nel 1620. Il successo   di questa incisione, celebrato capolavoro dellincisore lorenese, indusse Callot a reinciderne una seconda versione a Nancy due     anni dopo. In basso la dedica a Cosimo II Granduca di Toscana, le armi dei Medici e gli stemmi dei Buondelmonti e della Santa Vergine dellImpruneta. V stato su 6.                                     Bellissima impressione stampata con piena definizione degli sfondi su un foglio unico di carta vergellata. Grandi margini  oltre limpronta della lastra, leggera traccia della consueta piega       verticale centrale, lievi tracce al verso di vecchio incollaggio e di vecchio montaggio.

Stima   2.000 / 3.000
Aggiudicazione:  Registrazione
Callot, Jacques
129

Callot, Jacques

Callot, Jacques

(Nancy 1592 – 1635)

I TRE PANTALONI. 1618

Serie completa ed omogenea di 3 acqueforti ritoccate a bulino.

mm 217/220x151

Lieure, 288/290.

Una firmata sulla lastra. Realizzate a Firenze e poi ristampate a

Nancy al rientro in patria dell’artista. Le figure della commedia

dell’arte, qui ritratte sullo sfondo della città di Firenze, sono:

Pantalone (Cassandra), Capitano (L’amoroso) e Zani (Scapino). I

stato su 2 una tavola e stato unico le altre due.

Bellissime impressioni stampate su sottile carta vergellata

con filigrana non identificabile. Sottile margine oltre la linea di

inquadramento, una leggera macchia su una tavola in un area del

cielo priva di segni incisi.

(3)

Stima   800 / 1.200
Aggiudicazione:  Registrazione
Callot, Jacques
130

Callot, Jacques

Callot, Jacques

(Nancy 1592 – 1635)

LES GRANDES MISÈRES DE LA GUERRE. 1633

Acqueforti. mm ca. 82x185 cadauna.

Lieure, 1339/1356.

Serie completa ed omogenea di 18 incisioni incluso il frontespizio

recante la data “1633”. Tutte le tavole recano l’excudit di Israel e

la numerazione, dunque nel II stato su 3 e nel III stato su 4 per

l’ultima tavola (Lieure, 1356).

Bellissime impressioni stampate con segno nitido e contrastato

e bella definizione degli sfondi su carta vergellata con filigrana

“Stemma con corno da caccia sormontato da corona”. Ciascuna

tavola reca al verso la nota di possesso in antica grafia della

collezione G. Storck (Lugt, 2318). Rifilate intorno o poco oltre la

linea marginale, residui al verso di vecchio montaggio, ottima

conservazione. (18)

Stima   900 / 1.500
Aggiudicazione:  Registrazione
Canal, Giovanni Antonio
131

Canal, Giovanni Antonio

Canal, Giovanni Antonio

detto Canaletto

(Venezia 1697 – 1768)

LA CASA CON IL PERISTILIO

Acquaforte, mm 303x218.

De Vesme, 13. Bromberg, 14. Montecuccoli, 13.

Monogramata sulla lastra al centro. Bromberg II stato su 2,

Montecuccoli stato unico.

Lastra destra della “Veduta immaginaria di Venezia”.

Bellissima impressione in tiratura coeva stampata con segno

nitido e brillante su carta vergellata con contromarca “Lettere FV”

(Monteccuccoli, 7). Margine oltre la linea di inquadramento, tracce

lievi e sporadiche di ossidazione.

Stima   1.200 / 1.800
[da] Capitelli, Bernardino
132

[da] Capitelli, Bernardino

[da] Capitelli, Bernardino

(Siena 1589 – 1639)

VEDUTA DEL PONTE SULL’OMBRONE. 1629

Acquaforte. mm 161x252.

Bonaccorso, 14. De Vesme, XLVI.

Dedicata a Mattia de Medici Principe di Toscana, l’incisione,

attribuita erroneamente a Stefano della Bella da De Vesme,

rimane senza un’attribuzione certa; certamente vi fu un intervento

diretto di Capitelli nel disegno, nel paesaggio e nelle figure. La

firma “Pietro Petruccini, in basso a destra è quella dell’architetto

senese che disegnò e progettò il ponte, anche se nel catalogo della

“Mostra dell’Antica Arte Senese” del 1904 esso è indicato anche

come possibile autore dell’acquaforte.

II stato su 2 dopo l’iscrizione sulla banderuola dello stemma.

Bella imprtessione stampata su carta vergellata. Grandi margini,

ottima conservazione.

Stima   400 / 600
Cantagallina, Remigio
133

Cantagallina, Remigio

Cantagallina, Remigio

(Borgo San Sepolcro 1582/83 – Firenze 1656)

LE NAVI DEGLI ARGONAUTI. 1608

Serie completa ed omogenea di 19 acqueforti. mm

179/207x263/286.

TIB 44/20, 20/38. Bertelà (Toscani), 78/90.

Da soggetti di Giulio Parigi, Jacopo Ligozzi e Ludovico Cardi,

la serie documenta il combattimento navale rappresentato in

Arno a Firenze nel 1608 in occasione delle nozze di Cosimo

de Medici, erede al trono di Toscana, e Maria Maddalena

d’Austria. La serie completa è di notevole rarità. Stato unico.

Bellissime impressioni stampate su carta vergellata con

filigrana “Giglio entro un cerchio singolo sormontato da

corona”. Grandi margini, cucite in inserto di carta vergellata

antica, ottima conservazione.

Stima   6.000 / 8.000
Aggiudicazione:  Registrazione
Carracci, Agostino
134

Carracci, Agostino

Carracci, Agostino

(Bologna 1557 – Parma 1602)

L’ARMONIA DELLE SFERE. 1589/95

Acquaforte. mm 242x352.

TIB 39/18, 121. De Grazia (1979), 153. De Grazia (1984), 153.

Monogrammata sulla lastra in basso a destra. Da un soggetto

del Buontalenti per il primo intermezzo de “La Pellegrina” di

Girolamo Bargagli messa in scena a Firenze nel 1589 per le nozze

di Ferdinando de Medici con Cristina di Lorena. II stato su 2 con

l’indirizzo di Filippo Succhielli.

Bella impressione. Margine irregolare oltre l’impronta della lastra

su un lato e rifilata intorno all’impronta della lastra sugli altri due,

macchie al verso, un reintegro in alto a destra.

Stima   300 / 500
Aggiudicazione:  Registrazione
[da] Carracci, Annibale
135

[da] Carracci, Annibale

[da] Carracci, Annibale

(Bologna 1560 – Roma 1609)

LE ARTI DI BOLOGNA. 1646

Volume contenente la serie completa ed omogenea di 80 tavole

incise all’acquaforte da Simon Guillain dai disegni di Annibale

Carracci della collezione del Cardinal Ludovisi, una tavola

introduttiva con il ritratto di Annibale, un frontespizio stampato a

caratteri mobili, una tavola dedicatoria al Marchese Giambattista

Piccaluga, 4 pp. di testo dedicato alla biografia di Annibale ed una

pagina di indice.

Esemplare nella terza edizione del 1740 pubblicata a Roma da

Gregorio Roisecco.

Bellissime impressioni stampate su carta vergellata con filigrana

“Giglio entro un cerchio singolo”. Grandi margini, ottima

conservazione. Legatura in mezza pelle e cartonato marmorizzato

in ottima conservazione.

Stima   1.500 / 2.500
Aggiudicazione:  Registrazione
Castiglione, Giovanni Benedetto
136

Castiglione, Giovanni Benedetto

Castiglione, Giovanni Benedetto

(Genova 1609 – Mantova 1665)

TESTA DI GIOVANE VOLTO A DESTRA. 1645/50

Acquaforte. mm 110x81.

TIB 46/21, 35. Bellini (Castiglione), 26.

Firmata sulla lastra in alto a sinistra. Dalla serie detta dei “Piccoli

ritratti” datata da Blunt al 1645/50 e da Percy al 1650/52. Stato

unico.

Bellissima impressione. Margini di 4/5 mm oltre l’impronta della

lastra, ottima conservazione.

Stima   500 / 700
Aggiudicazione:  Registrazione
Castiglione, Giovanni Benedetto
137

Castiglione, Giovanni Benedetto

Castiglione, Giovanni Benedetto

(Genova 1609 – Mantova 1665)

TESTA D’UOMO VOLTO A DESTRA. 1645/50

Acquaforte. mm 108x81.

TIB 46/21, 33. Bellini (Castiglione), 24.

Firmata e monogrammata sulla lastra in alto a destra. Dalla serie

detta dei “Piccoli ritratti” datata da Blunt al 1645/50 e da Percy al

1650/52. Stato unico.

Bellissima impressione. Margini di 5/6 mm oltre l’impronta della

lastra, ottima conservazione.

Stima   500 / 700
Castiglione, Giovanni Benedetto
138

Castiglione, Giovanni Benedetto

Castiglione, Giovanni Benedetto

(Genova 1609 – Mantova 1665)

TESTA D’UOMO NASCOSTO DA UN CARTIGLIO.

1645/50

Acquaforte. mm 112x81.

TIB 46/21, 46. Bellini (Castiglione), 37.

Dalla serie detta dei “Piccoli ritratti” datata da Blunt al 1645/50 e da

Percy al 1650/52. I stato su 2.

Bellissima impressione. Margini di 5/6 mm oltre l’impronta della

lastra, ottima conservazione.

Stima   500 / 700
Aggiudicazione:  Registrazione
Castiglione, Giovanni Benedetto
139

Castiglione, Giovanni Benedetto

Castiglione, Giovanni Benedetto

(Genova 1609 – Mantova 1665)

VECCHIO CON BARBA VOLTO A DESTRA.

1645/50

Acquaforte. mm 110x80.

TIB 46/21, 36. Bellini (Castiglione), 27.

Dalla serie detta dei “Piccoli ritratti” datata da Blunt al 1645/50 e da

Percy al 1650/52. I stato su 2.

Bellissima impressione. Margini di 5/6 mm oltre l’impronta

della lastra, un piccolo punto di ossidazione, per il resto ottima

conservazione.

Stima   500 / 700
Coriolano, Bartolomeo
140

Coriolano, Bartolomeo

Coriolano, Bartolomeo

(Bologna ca. 1599 - ca. 1676)

UNA TESI. 1640

Chiaroscuro a due legni. mm 342x463.

TIB 48/12, 18. Karpinski, 139.18.

Firmato sulla matrice in basso a destra. Rara incisione da un

soggetto di Guido Reni.

Bellissima impressione stampata su carta vergellata. Linea

marginale interamente visibile, applicata a pieno a supporto di

cartoncino, piega verticale al centro e altre due leggere pieghe

nella metà sinistra, alone di umidità in basso a destra, per il resto

ottima conservazione.

Stima   800 / 1.000
Cranach, Lucas il Vecchio
141

Cranach, Lucas il Vecchio

Cranach, Lucas il Vecchio

(Kronach 1472 – Weimar 1553)

IL SECONDO TORNEO, CON L’ ARAZZO DI

SANSONE E IL LEONE. 1509

Xilografia. mm 295x419.

TIB 11/7, 126. Hollstein VI, 94.

Rara incisione dalla serie dei “Quattro tornei”, monogrammata e

data sulla matrice in alto a destra. Stato unico.

Bellissima impressione stampata su carta vergellata con

filigrana “Stemma non identificato su numero 4 e fiore”. Al verso

timbro della collezione A. Blum (Lugt, 79b). Completa della linea

marginale, due picccoli reintegri agli angoli inferiori, due leggere

pieghe verticali e tracce al verso di vecchio montaggio, per il resto

ottima conservazione.

Stima   2.800 / 3.500
Aggiudicazione:  Registrazione
Della Bella, Stefano
142

Della Bella, Stefano

Della Bella, Stefano

(Firenze 1610 – 1664)

LA FUGA IN EGITTO. 1649

Acquaforte. mm 120x102.

De Vesme/Massar, 11.

Firmata sulla lastra. II stato su 4 prima del privilegio di Rabasse e

dell’ excudit di Mauperché.

Bellissima impressione stampata con segno nitido e brillante e le

linee di allineamento del testo ben visibili. Margini di 4/5 mm oltre

l’impronta della lastra, applicata a supporto di cartoncino.

Stima   400 / 600
Della Bella, Stefano
143

Della Bella, Stefano

Della Bella, Stefano

(Firenze 1610 – 1664)

DIVERSI DISEGNI PER LA PACE E PER LA

GUERRA. 1641

Serie completa ed omogenea di 6 acqueforti. mm 99/104x250/252.

De Vesme/Massar, 264/269.

Dedicata al Marchese di Mavlevier. Frontespizio nel I stato su 2, le

tavole nello stato unico.

Bellissime impressioni stampate con inchiostrazione uniforme su

carta vergellata con filigrana “Stemma con tre gigli e lettera L su

croce di Malta” (Krill, 330) su due tavole e “Cuore fra lettere MA” su

una tavola. Sottili margini oltre l’impronta della lastra.

(6)

Stima   800 / 1.000
Della Bella, Stefano
144

Della Bella, Stefano

Della Bella, Stefano

(Firenze 1610 – 1664)

L’ASSEDIO DI ARRAS. 1641

Acquaforte su due lastre. mm 265x520, 120x520.

De Vesme/Massar, 880.

Firmata e datata sulla lastra in basso a destra. Composizione in

due lastre stampate su due fogli. II stato su 2 dopo la data.

Bellissima impressione stampata con piena definizione degli

sfondi su carta vergellata. Buoni margini oltre l’impronta della

lastra, traccia lieve di piega vertical centrale su entrambi i fogli.

Stima   600 / 800
Della Bella, Stefano
145

Della Bella, Stefano

Della Bella, Stefano

(Firenze 1610 – 1664)

IL REBUS DELLA FORTUNA. 1639

Acquaforte. mm 283x205.

De Vesme/Massar, 689.

Rara acquaforte fra le più suggestive e misteriose del maestro

fiorentino. Il rebus contenuto entro un paramento decorativo

ovale ha la seguente soluzione: Fortuna e dormi / ogni uno balla

a cui Fortuna suona / Chi ha la fortuna ogni tantin di chiave, basti

/ Ognuno sa navigar quando fa sol e vento / Migliore è un’oncia di

fortuna che due libbre di sapere / Più fortuna che sen(n)o. I stato su 2.

Bellissima prova stampata con segno nitido e brillante su carta

vergellata con contromarca “Trifoglio e lettere AB”. Margini di 5/7

mm oltre l’imronta della lastra, mancanza al margine destro fuori

dalla parte incisa, tracce leggere e sporadiche di foxing, ottima

conservazione.

Stima   900 / 1.200
Della Bella, Stefano
146

Della Bella, Stefano

Della Bella, Stefano

(Firenze 1610 – 1664)

IL REBUS DELL’AMORE. 1639

Acquaforte. mm 290x206.

De Vesme/Massar, 688.

Rara acquaforte fra le più suggestive e misteriose del maestro

fiorentino. Il rebus contenuto entro un paramento decorativo

ovale ha la seguente soluzione: Ove è amore è fedeltà / Amor solicito

è segreto / Dove è amore è gelosia / Amore è cieco e vede di lontano /

Amore passa il guanto e l’acqua li stivali / Amor, amore, tu sei la mia

rovina. Stato unico.

Bellissima prova stampata con segno nitido e brillante su carta

vergellata. Rifilata sull’impronta della lastra, traccia lieve di piega

orizzontale.

Stima   600 / 1.200
Della Bella, Stefano
147

Della Bella, Stefano

Della Bella, Stefano

(Firenze 1610 – 1664)

RITRATTO EQUESTRE DI

BERNARDINO RICCI DETTO IL

TEDESCHINO. 1637

Acquaforte. mm 360x250 .

De Vesme/Massar, 39.

Monogrammata e datata “1637” sulla lastra.

La tavola, dedicata a Vittoria della Rovere

Principessa d’Urbino, ritrae nelle vesti di

cavaliere sullo sfondo della città di Firenze,

Bernardino Ricci, buffone di corte ed autore

di un celebre trattato sull’arte dei buffoni

nell’intrattenimento dei Principi. Stato unico.

Bellissima impressione stampata su carta

vergellata applicata a supporto di cartoncino.

Sottile margine oltre l’impronta della lastra,

ottima conservazione.

Stima   700 / 900
Della Bella, Stefano
148

Della Bella, Stefano

Della Bella, Stefano

(Firenze 1610 – 1664)

ORNAMENTI E GROTTESCHE. 1653

ca.

Serie completa ed omogenea di 12 acqueforti.

mm 164/170x62/66.

De Vesme/Massar, 1003/1014.

Esemplari nello stato definitivo dopo l’aggiunta

del titolo nella seconda tavola.

Bellissime impressioni. Buoni margini oltre

l’impronta della lastra, un piccolo strappo

restaurato in alto a sinistra di una tavola, per il

resto ottima conservazione.

(12)

Stima   600 / 800
Aggiudicazione:  Registrazione
Della Bella, Stefano
149

Della Bella, Stefano

Della Bella, Stefano

(Firenze 1610 – 1664)

SAN PROSPERO LIBERA REGGIO EMILIA

DALL’ASSEDIO. 1652

Acquaforte. mm 235x350.

De Vesme/Massar, 28.

Firmata sulla lastra. II stato su 2 con le armi e la dedica a Francesco

Calcagno prevosto della Basilica di San Propsero a Reggio.

Bella impressione stampata su carta vergellata applicata a

supporto di cartoncino. Margini di 4/6 mm oltre l’impronta della

lastra, tracce leivi di ossidazione e leggera piega verticale centrale.

Stima   400 / 600
Aggiudicazione:  Registrazione
Della Bella, Stefano
150

Della Bella, Stefano

Della Bella, Stefano

(Firenze 1610 – 1664)

UN BAMBINO PORTA IN SPALLA UN CUCCIOLO

DI CANE. 1662

Acquaforte. mm 148x137.

De Vesme/Massar, 99.

Firmata sulla lastra in basso a sinistra.

Bella prova. Grandi margini, tracce al margine superiore di

incollaggio ed una piccola macchia in alto.

Stima   400 / 600
Della Bella, Stefano
151

Della Bella, Stefano

Della Bella, Stefano

(Firenze 1610 – 1664)

FUGA IN EGITTO (DUE LASTRE)

Foglio insolito (mm 490x366) contenente una coppia di incisioni.

Fuga in Egitto. 1662

Acquaforte. mm 245x195. De Vesme/Massar, 14.

Monogrammata sulla lastra. II stato su 2.

Fuga in Egitto. 1662

Acquaforte. mm 215x245. De Vesme/Massar, 13.

Monogrammata sulla lastra. II stato su 2.

Belle impressioni stampate su carta vergellata. Grandi margini

oltre l’impronta della lastra, alcune pieghe, uno strappo in basso

per un piccolo tratto entro la parte bianca della lastra inferiore,

tacce lievi di ossidazione ai bordi.

Stima   500 / 700
Della Bella, Stefano
152

Della Bella, Stefano

Della Bella, Stefano

(Firenze 1610 – 1664)

LA MORTE SUL CAMPO DI BATTAGLIA. 1663

Acquaforte. mm 223x298.

De Vesme/Massar, 93.

Firmata sulla lastra. III stato su 4.

Bella impressione. Applicata a supporto di cartoncino, rifilata

sull’impronta della lastra.

Stima   400 / 600
Aggiudicazione:  Registrazione
1 - 30  di 241 LOTTI