Arte Moderna e Contemporanea, Design

8 DICEMBRE 2011  
203
Giacomo Balla (Torino 1871 - Roma 1958) PAESAGGIO collage di carte colorate e tempera su cartone, cm 11x16,2 firmato sul retro: timbri con il Pugno di Boccioni eseguito nel 1918 L'opera è accompagnata da autentica dell'Archivio Gigli Provenienza Casa Balla, Roma (998) Piero Bottero, Roma Collezione privata, Roma Nel periodo della guerra, Balla sperimenta una nuova tecnica: il collage di carte colorate. La tecnica si presta a creare dipinti di tono assolutamente astratto, con decise zone coloristiche a-plat: si tratta di forme analoghe a quelle che troviamo nella pittura degli stessi anni. Si potrà anche pensare a una carenza dei materiali pittorici tradizionali (olio, tela) date le difficoltà belliche. [...] Qualche volta alle carte colorate si unisce la tempera per arricchire i valori pittorici. Marco Fagiolo dell'Arco, Futur natura: la svolta di Balla 1916-1920, Milano 1998 p. 24 In questo paesaggio, Balla usa proprio quei pezzetti di carta che normalmente si buttano: ritagli secondo forme naturali delle nuvole bianche come del prato verde e del sole giallo, viene così a costruire una fresca opera valida a tutt'oggi. Elena Gigli
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione

101 - 110  di 173 Lotti
169
Offerta Libera
201
Offerta Libera
203
Offerta Libera
205
Offerta Libera
206
Offerta Libera
210
Offerta Libera
211
Offerta Libera
212
Offerta Libera
216
Offerta Libera
217
Offerta Libera
101 - 110  di 173 Lotti

Top