Arte Orientale e Reperti Archeologici

16 MAGGIO 2012  
367
Tanagrina Materia e tecnica: argilla figulina rosata; modellata a stampo; interno cavo, foro di sfiato posteriore Figura femminile stante, col peso insistente sulla gamba sinistra, mentre la gamba destra è flessa leggermente e piegata indietro; la testa, volta leggermente verso sinistra; il braccio sinistro è disteso; la mano destra si appoggia sul fianco, sotto al mantello; porta i capelli raccolti nellacconciatura a melone, indossa un lungo chitone plissettato e un himation, drappeggiato sulle spalle che lavvolge completamente Produzione: Magna Grecia Stato di conservazione: integra Dimensioni: alt. cm 21,5 Datazione: IV-III sec. a.C.  600/900 La produzione nata in Attica nel IV sec. a. C. è nota soprattutto per gli esemplari ritrovati a Tanagra che hanno determinato la denominazione corrente di tanagrine, ma è stata imitata in tutto il bacino del Mediterraneo
Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione

181 - 190  di 202 Lotti
355
Offerta Libera
356
Offerta Libera
357
Offerta Libera
358
Offerta Libera
360
Offerta Libera
361
Offerta Libera
363
Offerta Libera
364
Offerta Libera
367
Offerta Libera
369
Offerta Libera
181 - 190  di 202 Lotti