Arte Orientale e Reperti Archeologici

16 MAGGIO 2012
Asta, 00940
87

Scultura in giada, Cina, inizi XIX secolo, raffigurante una coppia di anatre mandarine che sorreggono nel becco un ramo con due grossi fiori di peonia, intagliate a giorno in modo da avvolgere i corpi dei due animali, i quali presentano incisi sulla superficie, in corrispondenza delle ali, delle terga e sulla testa, motivi decorativi a leggero rilievo greche, volute, spirali quadrate- ispirati alla decorazione dei bronzi arcaici di epoca Shang (XVI-XI secolo a.C.). In modo naturalistico sono invece trattati i fiori e i dettagli anatomici degli animali, quali i piedi palmati visibili sotto il corpo dove sono accennate a leggero rilievo le zampe reclinate. La giada è di colore bianco latte con numerose inclusioni ferrose che determinano le macchie e venature rosso ruggine su vari punti della superficie, alt. cm 10x15, su base in legno sagomata

Offerta Libera
Aggiudicazione:  Registrazione
Scultura in giada, Cina, inizi XIX secolo, raffigurante una coppia di anatre mandarine che sorreggono nel becco un ramo con due grossi fiori di peonia, intagliate a giorno in modo da avvolgere i corpi dei due animali, i quali presentano incisi sulla superficie, in corrispondenza delle ali, delle terga e sulla testa, motivi decorativi a leggero rilievo greche, volute, spirali quadrate- ispirati alla decorazione dei bronzi arcaici di epoca Shang (XVI-XI secolo a.C.). In modo naturalistico sono invece trattati i fiori e i dettagli anatomici degli animali, quali i piedi palmati visibili sotto il corpo dove sono accennate a leggero rilievo le zampe reclinate. La giada è di colore bianco latte con numerose inclusioni ferrose che determinano le macchie e venature rosso ruggine su vari punti della superficie, alt. cm 10x15, su base in legno sagomata