Stampe e disegni antichi e moderni

22 MAGGIO 2013  
240
Oppo, Cipriano Efisio
(Roma 1891 - 1962)
I DISEGNI DI GUERRA PER “L’IDEA NAZIONALE”. 1916/18
Nucleo di 191 disegni raccolti in due contenitori; eseguiti a carboncino, inchiostro nero e spesso lumeggiati a tempera bianca, su carta avorio pesante. 35 fogli di dimensioni maggiori (mm 500x650 ca.) ed i restanti 156 fogli più piccoli (mm 450x400 ca.).
Tutti firmati e spesso riquadrati ad inchiostro nero.
 
Questa importante e monumentale raccolta, documenta la maggior parte della produzione di Cipriano Efisio Oppo illustratore, fra il gennaio 1916 ed il settembre 1918, per il giornale “L’ Idea Nazionale”, organo del Partito Nazionalista Italiano, fondato a Roma nel 1911 da Alfredo Rocco, Enrico Corradini e Luigi Federzoni.
L’intero nucleo dei disegni per “L’Idea Nazionale” si completa di restanti 26 fogli oggi conservati presso il Gabinetto Nazionale delle Stampe dell’ Istituto Nazionale per la Grafica a Roma.
Deputato al Parlamento Italiano, segretario Generale della Quadriennale di Roma, artista e scenografo, Cipriano Efisio Oppo iniziò la sua collaborazione come illustratore e critico d’arte per “L’Idea Nazionale” nel 1915, anche se un primo suo disegno di satira politica vi era stato pubblicato già nel 1914.
La capacità eclettica di Oppo di raccontare disegnando, fu già elogiata da Umberto Boccioni che, dedicando a questi disegni un suo scritto del 1916 su «Le Arti Plastiche», dichiarava: “L’Idea Nazionale si distingue per le tavole caricaturali sulle attualità politiche e sociali della nazione. L’autore è Oppo, giovane valoroso già ferito al fronte, e artista di una versatilità simpatica. V’è chi lo giudica imitatore di Forain ... ma non è vero. Il segno, nelle tavole di Oppo, ha una trasandatezza sintetica e una rapidità impressionistica, originale, mentre Forain, nelle sue deformazioni, ha una nitidezza un po’ fotografica. Inoltre, Oppo costruisce macchiette comiche assolutamente italiane nella loro povertà provinciale ancora inosservata dalla caricatura nostrana ...”.
Effettivamente, come osserva Nadia Marchioni nel pregevole catalogo della collezione, il riferimento a Forain, seppur evidente, riamane confinato a poche tavole nelle quali prevale con più forza il carico sociale e drammatico; mentre più ampio è il quadro artistico di riferimento dell’artista romano allargandosi a certe raffigurazioni di Steinlen e a Louis Raemaekers, noto caricaturista olandese della grande guerra.
(191)
 
Provenienza:
Collezione Ugo Ojetti (tutti i fogli recano il timbro della collezione. Non su Lugt).
Collezione Paola Ojetti.
Collezione privata, Firenze.
 
Bibliografia:
- N. Marchioni, Cipriano Efisio Oppo. I disegni di guerra per “L’Idea Nazionale” 1916 - 1918,Firenze 2002.
Ampia documentazione della raccolta Ojetti.
 
- N. Marchioni (a cura di), Cipriano Efisio Oppo. Regesto dei disegni di guerra per “L’Idea Nazionale”. in N. Marchioni, La grande guerra degli artisti. Propaganda bellica in Italia negli anni della prima guerra mondiale, Mostra Museo Marino Marini, Firenze 2005.
Con riproduzioni dell’intero corpus dei disegni.
 
 
 
Stima
45.000 / 55.000

251 - 260  di 280 Lotti
250
500 / 600
251
500 / 600
252
600 / 800
253
550 / 600
254
1.500 / 2.000
255
400 / 600
256
550 / 650
257
250 / 350
258
1.200 / 1.500
259
1.200 / 1.500
251 - 260  di 280 Lotti

Top